Siti
Annunci di Lavoro

Il Fai Da Te

Consigli per la Tinteggiatura

Prima di tinteggiare è bene proteggere le superfici limitrofe applicando nastri attorno ai telai delle finestre, al battiscopa e alle porte da togliere non appena la pittura è asciutta. Nel complesso un litro di pittura copre circa quindici metri quadrati di superficie.

Un pennello da cento millimetri si adatta generalmente a tutti gli utilizzatori mentre uno più largo andrebbe adoperato da chi possiede maggiore abilità in materia. Dopo averlo utilizzato, il pennello va pulito così da eliminarne i residui di pittura sfruttando acqua calda e detergente liquido oltre alla carta assorbente per asciugarlo.

Il pennello va immerso nella pittura a circa metà della sua lunghezza e, una volta tolta la pittura in eccesso, cominciate a tinteggiare stendendo la pittura sulla superficie a strisce verticali parallele e un po' sovrapposte; per uniformare il lavoro è consigliabile passare delle pennellate orizzontali sulle quali si passeranno ulteriori ma delicate strisce verticali. Lungo gli angoli interni e i bordi lavorate con pennelli piccoli e usate la punta delle setole per i punti più difficili.

Ma il procedimento più veloce è senza dubbio la tinteggiatura tramite rullo ma ricordate che più esso è largo maggiore sarà la fatica per spostarlo. Il manicotto a pelo lungo è ottimo per le superfici a grana, quello a pelo raso è adatto per l'intonaco liscio. E' possibile utilizzare una prolunga adattabile per raggiungere le parti superiori del soffitto o della parete.

Il rullo non va caricato in maniera eccessiva e, immerso nella pittura, va fatto scorrere diverse volte nell'apposita griglia così da uniformare il colore. Fatelo scorrere dall'alto verso il basso facendo attenzione a sovrapporre ogni passata sulla precedente; per distribuire la pittura in modo ancor più uniforme è bene scorrere il rullo in posizione perpendicolare rispetto alla direzione di base.

Navigare Facile